Cerca
  • Arik Bendaud

Shabat Shemini

Aggiornamento: 25 mar


  • Accensione Candele, Minha/Kabalat Shabat 18.33

  • Shachrit ore 9

  • Minha Shabat ore 18.30

  • Moze Shabat 19.33

Questa settimana il Kiddush e' offerto da Gadi e Liat Piazza in occasione della nascita di Tami. Mazal tov!


Si consiglia lettura Shemà prima di Shahrit - "Zman Kriat Shema" entro 9.42.


Le attivita' per i bambini sono riprese con la Madriha Micol.


KOLLEL: Il Kolel e' aperto nei giorni Domenica, Martedi e Mercoledi dalle ore 20. Interessati ad avere ad avere un Avrech solo per voi? Contattate Edoardo 053-2240965. Il ristorante Pankina offre la pasta a chi viene a studiare.


Per supportare il nostro Minian clicca qui

Shabbat Shalom


DVAR TORAH di Mushki Piha

Parashat Shemini


L'ottavo giorno.

Così si chiama la nostra Parasha. Parashat Shemini.

Un titolo un po' singolare potremmo dire, ma qual'è il significato così profondo di questo "ottavo" se viene dato come titolo della Parasha?

Per sette giorni c'è stata la consacrazione del nuovo Mishkan, all"ottavo giorno Hashem è sceso portando la Sua presenza, la shchina nel Mishkan.

7 sono i giorni della settimana. Sette sono i giorni dell'ordinario. Dell'ordine della natura.


L'ottavo è lo straordinario.

È ciò che rappresenta il potere sovrannaturale. Il potere infinito di Hashem.


Sette giorni, nonostante essi includono lo Shabat che è santo, che ci dà un piccolo gusto dei giorni di Moshiach, sono i giorni in cui l'uomo è protagonista. Sei giorni lavora, il settimo gode. È shabbat, il riposo.

Ma l'ottavo? L'ottavo è il regalo di D-o, sono i giorni di Moshiach. I giorni dove Hashem porterà la sua luce rivelata nel mondo materiale.


Nonostante questo (Moshiach) sia un completo regalo di Hashem, al di sopra di ogni nostro potere, il suo arrivo dipende anche da noi. Ogni nostra azione può affrettare il suo arrivo.

Noi facciamo una piccola azione qui, e Hashem provoca una grande risposta da su.

Dal nostro piccolo sforzo limitato, possiamo ricevere una luce, una beracha enorme, al di sopra di ogni nostro sforzo.


Una volta parlavo con un signore anziano che era stato un businessman di successo nella sua vita. Lui mi disse così. Io quando facevo business mi lanciavo. Facevo una piccola mossa, un passo, uno sforzo, un rischio minimo, e poi bam si apriva una porta enorme, chiaramente era la risposta divina a quel mio piccolo primo sforzo.

Così in mille altri ambiti.

Tu fai un piccolo qualcosa, Hashem ti apre una porta, un mondo. Con un piccolo passo si è aperto il Mar Rosso.


L'ottavo giorno arriva come un mega regalo. Qualcosa al di sopra della natura.

Però è l'ottavo, arriva per forza dopo sette. Sette giorni dell'ordine della natura. Di lavoro, ed anche di riposo. Di noi, di ogni giorno, di piccoli ma mega sforzi, di lotte, di tante cadute ed anche successi. Di vivere con l' ordine della natura affinché Hashem ci darà il merito di poter vivere nell'era di Moshiach e gustare la Sua presenza in questo mondo.


Shabat Shalom


50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti